Vite al centro

About This Project

Nel mondo del commercio il modello “7 giorni su 7 – 24 ore su 24” si è definitivamente affermato in seguito alla liberalizzazione totale degli orari di apertura dei negozi introdotta con il decreto “Salva Italia”.
I nuovi contratti di lavoro non prevedono piu’ la distinzione tra giorni lavorativi e festivi e, alterando l’equilibrio tra tempo di vita e di lavoro, impongono ritmi sempre più frenetici.
La maggior parte degli impiegati nella grande distribuzione sono donne con un’età media di 35 anni. Molte di loro sono anche madri che reggono il peso della famiglia e dell‘economia domestica, in un Paese in cui la spesa per il welfare diminuisce anno dopo anno.
Il documentario VITE AL CENTRO nasce dal bisogno di mostrare la trasformazione del mondo familiare partendo da una riflessione sul lavoro femminile nei centri commerciali, presenza costante nelle periferie urbane (di Brescia così come di tutta Italia) e risorsa occupazionale per i giovani in cerca di impiego in un momento di grande crisi.
In che modo i progetti di vita ed i sogni personali sono ostacolati e messi a rischio in un periodo di crisi economica e fragilità sociale?
Il film è la versione definitiva del progetto “Storie di commesse nell‘epoca dei centri commerciali” che ha attraversato l’Italia con 20 proiezioni pubbliche, ed è il risultato di un percorso condiviso e aperto di riflessione, rappresentazione e narrazione collettiva.

 

Vite al centro

Scheda Tecnica

Regia, riprese e montaggio: Nicola Zambelli, Fabio Ferrero
Sound Engineering: Vasco Fondra
Sceneggiatura: Andrea Paco Mariani
Colonna sonora originale: Luca Figliuoli, Malafemmina
Produzione: SMK Videofactory
Anno: 2014
Durata: 76’

Category
Documentari